english













Veduta della performance


Pietro Ghislandi

Foto di Mario Gorni

La voce interna
Asta Gröting

con Pietro Ghislandi, ventriloquo
a cura di Francesca Pasini

performance 22 ottobre 1997
video in mostra dal 22 ottobre al 15 novembre 1997

Un evento per ascoltare una “voce interna”, che allude sia a quella dell’artista, sia a quella che ognuno riconosce dentro di sé. Per rendere più palpabile questo rapporto Asta Gröting ha scelto di parlare attraverso la voce del ventriloquo Pietro Ghislandi.

Ghislandi dialoga con una donna, rappresentata da un pupazzo creato dalla stessa Gröting. Dalla sua voce esterna e interna appaiono le molteplici figure del confronto tra maschile e femminile e tra le varie tonalità di espressione che segnano il rapporto con gli altri e con il mondo.

Le due voci si alternano nella lettura di un numero "speciale" del quotidiano La Repubblica, interamente composto da Asta Gröting, che per l'occasione si intitola La voce interna. L'intento è di rendere visibile il legame tra la voce del mondo (il giornale) e quella che ognuno ascolta dentro di sé non solo nei momenti di intimità, ma anche quando si misura con la lettura quotidiana degli eventi.

Nella stanza completamente buia, un faro illumina questo strano duetto, proiettando sul fondo una grande ombra. Così la voce che sorge dall’interno del ventriloquo, proiettando la propria ombra attorno e “dentro” gli spettatori, acquista un proprio corpo autonomo e reale.

La performance milanese fa parte di un progetto che Asta Gröting sta realizzando in varie lingue e con vari testi. Finora è stato realizzato in tedesco e in finlandese. Ogni volta Gröting ne trae un video e quando avrà raccolte tutte le lingue del mondo, apparirà un grande racconto da cui emergeranno non solo differenti voci interne, ma anche le loro diverse pronunce.

con la collaborazione del Goethe Institut - Mailand


top

last update 12-10-2011