english













Veduta dell'installazione


Veduta dell'installazione



Abbraccio d'addio - Motel Vilina Vlas
Dennis Del Favero


5 - 28 febbraio, 1998


I due polittici che compongono Abbraccio d'addio narrano la storia del risveglio sessuale di un ragazzo nella pubertà.
Addio è la storia delle traumatiche esperienze sessuali di un giovane e la sua separazione da tutto ciò che è materno, crudamente evocate da un immaginario pornografico. Abbraccio, invece, offre un immaginario diffuso della fantasia sessuale, utilizzando proiezioni dell'Amore e Psiche del Canova.
I due polittici potrebbero essere interpretati come i resoconti di un evento differentemente esperito. Da una parte la "verità" dell'esperienza della vittima, dall'altra la fantasia - finzione maliziosa - di colui che abusa. Ma la realtà non è mai così semplice. Abbraccio d'addio riguarda la memoria, gli inganni della memoria, il modo in cui genera fantasie per nascondere verità dolorose, lasciando emergere la forza di un evento drammatico solo in frammenti.

Motel Vilina Vlas è composto da dodici pannelli con predelle che narrano alcune vicende della guerra civile nell'ex Yugoslavia, in particolare, illustrano la testimonianza di una ex guardia di 16 anni del campo di concentramento Motel Vilina Vlas a Visegrad.



top

last update 12-10-2011