english













Dustin Cauchi
Sant Sant, 2013
production still

Dustin Cauchi
Fenêtre Fenêtre, 2013
production still


Dustin Cauchi
The Lost Epigraphy Trilogy



a cura di Alessandro Castiglioni
9 - 31 gennaio 2014

Dal 9 al 31 Gennaio 2014 Viafarini DOCVA presenta, in anteprima italiana, l'opera dell'artista e regista maltese Dustin Cauchi, la trilogia video The Lost Epigraph Trilogy, progetto composto da tre cortometraggi: Adieu Friedrich, Fenêtre Fenêtre, Sant Sant. Il lavoro ruota attorno a tre figure, controverse e complesse, personaggi della recente storia maltese attraverso cui leggere alcuni aspetti della complessa identità di questa piccola isola del Mediterraneo.

Adieu Friedrich è dedicato a Jody Fiteni e l'effimera vita della band new wave The Ophidian Twin da lui fondata, proprio a Malta, nella seconda metà degli anni ottanta.
Fenêtre Fenêtre è la storia degli ultimi momenti di vita di un uomo e dei ricordi al centro dei quali vi è Miriam Gauci, una delle più celebri voci della storia maltese, soprano legato soprattutto alla lirica italiana.
Sant Sant è dedicato poi alla figura di Alfred Sant, politico laburista maltese (fu anche primo ministro negli anni novanta), ma anche scrittore, drammaturgo e regista.
I tre film che compongono l'opera vivono in modo indipendente l'uno dall'altro: hanno una propria struttura e precisa identità. Eppure è nel loro insieme che si coglie il senso del progetto di Cauchi che, proprio come accade idealmente in una trilogia, tocca contemporaneamente tre aspetti: la relazione tra l'individuo e la Storia, in particolare quella legata ad alcuni aspetti della cultura maltese; la capacità dell'immagine di divenire strumento narrativo nella sua misteriosa staticità; l'indagine su quali siano i limiti a cui la struttura del racconto può tendersi per dirsi ancora risolta, insomma dove situare il limite della capacità narrativa nella realizzazione di un film.

La mostra, curata da Alessandro Castiglioni, è parte del progetto Alternative Nomadi, che mette in relazione la Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa e del Mediterraneo con Comune di Milano, Museo MA*GA di Gallarate e Viafarini DOCVA, con l'obiettivo di valorizzare alcuni degli artisti invitati a Mediterranea 16, XIV Biennale del giovani artisti dell'Europa e del Mediterraneo.

La mostra è supportata da Malta Council for Culture and Arts e il Malta Arts Fund. Con il contributo di Fondazione Cariplo e di Gemmo spa.


top

last update 10-02-2014