english










Viafarini, organizzazione non profit
per la promozione dell'arte contemporanea
attiva dal 1991, è spazio espositivo
aperto alla sperimentazione, offre
servizi di documentazione sulle arti visive
e organizza un residence per artisti e curatori.

VIR Programma didattico con ANISA
la boratorio di riflessione e pratica creativa

profili degli artisti coinvolti

selezione dei lavori degli studenti




Memories and Encounters
laboratorio di riflessione e pratica creativa


Il progetto agito insieme da Viafarini e dalla sezione provinciale milanese di ANISA, Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell'Arte, nasce dalla convinzione che lo studio dell'arte contemporanea si debba concretizzare, avvicinando in presa diretta gli studenti dei licei artistici agli artisti e al sistema dell'arte. Per gli studenti poter incontrare e dialogare con gli artisti comporta comunicare lo spirito di sperimentazione che è l'essenza della ricerca stessa.

Il lavoro degli studenti in classe, della durata orientativa di tre mesi (primo ciclo da settembre a novembre e il secondo da gennaio a marzo), è coordinato dagli insegnanti e vuole rappresentare una rielaborazione autonoma degli stimoli ricevuti dall'incontro con gli artisti. Il percorso prevede tre possibili esiti: la creazione di opere, la realizzazione di apparati di comunicazione e di presentazione degli artisti, o ancora un elaborato di approfondimento principalmente (ma non esclusivamente) sul piano storico artistico.

Il laboratorio rispetta e incoraggia le attitudini individuali dei singoli studenti come dei gruppi, spinge alla riflessione sulle coordinate spazio/temporali della ricerca artistica e fa sedimentare nella quotidianità le sollecitazioni apprese dal vivo. Un aspetto significativo dell'esperienza è inoltre la presentazione in lingua inglese dei lavori fatta dai ragazzi. La lingua straniera è usata anche nella relazione con gli artisti, che nel progetto della residenza sono per lo più stranieri.

Descrizione del protocollo di lavoro:

_ Studio visit: gli insegnanti fanno una studio visit e conoscono gli artisti nella sede di VIR Viafarini-in- residence. Consegna ai docenti di un primo pacchetto con i materiali di documentazione sugli artisti e dossier di approfondimento, completi di linee guida e indicazioni di intervento didattico specifico attraverso lo strumento dei fogli di lavoro

_ Incontro tra studenti e artisti: mediato da personale qualificato, con presentazioni delle ricerche degli artisti in lingua inglese e spazi di interazione e confronto, nello studio degli artisti presso VIR Viafarini-in-residence

_ Presentazione dei materiali di documentazione e del format didattico agli allievi in classe: definizione dei tempi e delle modalità, con eventuale coinvolgimento dell'insegnante di lingua inglese, inizio del lavoro degli studenti in classe

_ Visita alla mostra (Open studio) dei lavori realizzati dagli artisti durante la residenza, presso VIR Viafarini-in-residence

_ Presentazione dei lavori degli studenti alla presenza degli artisti e di tutte le figure coinvolte, a circa tre mesi dall'inizio del laboratorio

Questo progetto si propone quindi come una nuova pratica di lavoro che, attraverso la sinergia tra istituzioni, contribuisce alla formazione di quello che sarà il futuro pubblico dell'arte contemporanea. Riteniamo infatti che solo la presenza di un pubblico attento e sensibile al proprio tempo possa far crescere il sistema dell'arte garantendone una diffusa e capillare fruizione.

ideazione e progettazione: Patrizia Brusarosco, Laura Colombo, Elena Introzzi, Giulio Verago
apparati di approfondimento, mediazione culturale e coordinamento: Giulio Verago
apparati didattici e coordinamento: Laura Colombo, Elena Introzzi
grafica: Simone Angiolini


Viafarini e ANISA ringraziano gli studenti, i docent e i presidi dei licei artistici statali Boccioni e Brera e tutti coloro che hanno permesso l'avvio del programma


top

last update 22-06-2010