ENGAGE
Public School for Social Engagement in Artistic Research


Milano, 11 - 20 ottobre 2017

a cura di Viafarini in collaborazione con Sunugal
VIR Viafarini-in-residence, Viafarini DOCVA Fabbrica del Vapore e Milano


con il Patrocinio di Comune di Milano
con la collaborazione di Assessorato Educazione e Assessorato Politiche Sociali
con la collaborazione come ambasciatori sociali di FabriQ - Incubatore di Innovazione Sociale del Comune di Milano

ph. Maurizio Cattelan, RAUSS, 1991, GAM Bologna

ENGAGE è un programma di formazione e ricerca, rivolto ad artisti italiani e internazionali, invitati a spendere un periodo di residenza e lavoro a Milano tra l'11 e il 20 ottobre, in dialogo con mediatori socioculturali, con l'obiettivo di sperimentare modalità innovative di interazione della ricerca artistica e della sfera sociale nello spazio cittadino.

ENGAGE prende la forma della Public School, modello già sperimentato a livello internazionale, basato sull'interazione orizzontale e non gerarchica tra artista, mediatore culturale e comunità.

Il progetto mira a creare nuove strategie per aumentare la visibilità e intervenire sulle questioni legate al dialogo interculturale e alle dinamiche di esclusione e vulnerabilità sociale nel tessuto urbano quali:

_ oppressione di genere;

_ razzismo e xenofobia;

_ discriminazione e l'oppressione basata sull'appartenenza religiosa

ENGAGE Public School coinvolge operatori socioculturali in grado di apportare al gruppo di lavoro i bisogni espressi dalle rispettive comunità urbane. La Public School permette agli artisti di lavorare seguendo le indicazioni per le modalità di interazione presentate dagli operatori dell'innovazione sociale, che facilitano il dialogo tra gli artisti e le comunità del territorio.

La Public School ha selezionato gli artisti che hanno una reale capacità di sperimentare e produrre impatto nel contesto sociale, come di produrre visioni che hanno una ripercussione nell'immaginario collettivo; artisti le cui pratiche sono legate al territorio e impegnate nella lettura dei cambiamenti in atto dal punto di vista sociale, politico, antropologico ed economico / imprenditoriale.

Artisti

Tim Rollins & K.O.S. (USA, 1955) artista, attivista ed educatore, pioniere delle pratiche social engaged nella New York degli anni '80, Maria Magdalena Campos Pons (Cuba, 1959) si occupa di genere, sessualità e identità multiculturali, partecipa a Documenta a Kassel, Lanchonete.org - Todd Lester (USA - Brasile) sociologo e urbanista, Daniele Pario Perra (Italia, 1969) artista relazionale e ricercatore, Vitshois Mwilambwe Bondo (Repubblica Democratica del Congo, 1981, segnalato da Rijksakademie, vive e lavora a Kinshasa); Moussa Traoré (Senegal– Italia) artista ambientalista impegnato tra Dakar e Milano; Alex Mawimbi (Kenya – UK, 1981) ricerca su questioni di genere e LGBTQ, Délio Jasse (Angola – Italia 1980) ha rappresentato l'Angola alla Biennale di Venezia, Mercedes Azpilicueta (Argentina – Italia, 1981) lavora su corpo e affettività, Alexis Blake (USA - Paesi Bassi, 1981), Beatrice Catanzaro (Italia,1975) attiva in Palestina dal 2010, Zoya Sardashti (Iran – Italia) artista, ricercatrice e operatrice culturale, Muna Mussie (Eritrea – Italia 1978) performer attiva tra Bruxelles e Bologna, Ilaria Lupo (Italia – Libano, 1977) lavora con interventi pubblici e performance, Jacopo Miliani (Italia, 1979) artista performer, Francesco Fonassi (Italia, 1986) opera con il suono, Caterina Erika Shanta (Italia, 1986) videoartista, Leone Contini (Italia, 1976), antropologo ricercatore sui conflitti interculturali, Enrico Floriddia (Francia – Italia,1984) ricercatore tramite l'ìmmagine e il documento, Baukje Spaltro (Italia – Paesi Bassi, 1967) dipinge rappresentazioni della società, Oriana Haddad (Italia – Egitto, 19) antropologa e performer, Maurice Pefura (Camerun – Italia 1967) lavora sulle questioni del corpo e dello spazio, Ako Atikossie (Togo - Italia, 1980) impegnato nella denuncia politica e narrazione della vita quotidiana, Sandra Hauser (Germania) artista multidisciplinare lavora sul''identità, Stefano Boccalini, (Italia 1963), Cherimus, Antonio Barletta (Italia 1983), Sara Alavi (Iran, 1979), Francesco Bertocco (Italia, 1983), videodocumentazione.

Operatori socioculturali

Fabrizio Chirico – Comune di Milano, Fabbrica del Vapore, Alessandro Cesqui, Comune di Milano, Assessorato Politiche Sociali,  Debora Greco – Incubatore FabriQ (Quartoggiaro), Giulia Frova e Giulia Maldifassi – Il Razzismo è una Brutta Storia, Elisabetta Pero – Comunità di Sant’Egidio, Raffaele Masto – Radio PopolareValentina Bugli – CODICI Ricerca e intervento (via Padova), Maurizio Bove – CISL Milano, Dava Gjoka – Forum Città Mondo, Ana Pedroso – Associazione Cubeart, Ami Mar –  consulente in economia gestionale per il governo senegalese, Carolina F. Ramirez ed Eleuterio Ruiz – Centro socioculturale Antonio Raimondi (Italia/Perù); Tina Comaty – Randstad, Amedeo Strada – architetto in Senegal e Kenya, Marco Trovato – rivista Africa, Franca Alleva - NAGA HAR, Antonia Monopoli – Sportello Trans Ala Milano, Rahel Sereke – Ass.Cambio Passo; Simona Gennaro e Avv. Lorenzo Meazza – Avvocato di Strada; Prof. Fabio Quassoli – Dipartimento Sociologia Università Bicocca Milano, Shirin Yousefi – scambi Italia-Iran; Marta Meroni – Dynamoscopio (via Giambellino),  Margherita Squaiella–  Fondazione ISMUAliou Diop e Modou Gueye – SunugalSimone Frangi, Alessandra Pioselli, Giulia Brivio, Giulio Verago, Ginevra Bria, Adama Sanneh, Gabi Scardi, Milovan Farronato, Mara Ambroz

Engage Academy Awards

Artisti

Barbara Boiocchi (Italia, Varese), Saverio Bonato (Italia, Venezia), Pamela Diamante (Italia, Bari), Carlo Miele (Italia, Milano), Matteo Pasin (Italia, Treviso), Raziel Perin (Repubblica Dominicana - Italia, Milano), Rui Wu (Cina - Italia, Milano), Ivana Mirchevska (Repubblica di Macedonia), Maria Castagna (Italia, Brescia), Matteo Binci (Italia), Cristoforo Lippi (Italia, Firenze).

Operatori socioculturali

Valentina Arena, Silvia Cacciatore, Dominika Cecot, Federica De Matthias, Elena Malara, Candida Maria Mati, David Martinez, Adele Nicotra, Annalisa Roca, Laura Pieri, Greta Salvi, Anna Serlenga, Angeliki Tzortzakaki, Sara Ricciardi, Priscilla Salmi, Valentina Tiziani


ENGAGE è coordinato dal team di Viafarini: Patrizia Brusarosco, Simone Frangi, Giulio Verago, Mihovil Markulin, Giulia Brivio.

ENGAGE è videodocumentato online nell'ambito dell'Alternanza Scuola Lavoro organizzata con i licei artistici milanesi Brera e Giovanni XXIII, a cura di Francesco Bertocco.
ENGAGE coinvolge Istituti di formazione quali Accademie di Brera e NABA a Milano, Accademia Carrara di Bergamo, IUAV Venezia.

Il workshop permette di raccogliere proposte per interventi artistici da considerare per un'eventuale produzione nei mesi successivi, per la città di Milano.


/ / / / / / / / /


Viafarini è incubatore creativo e hub per le arti visive, attivo a Milano alla Fabbrica del Vapore in rete con altre organizzazioni d’eccellenza a Milano, in Italia e all’estero. Viafarini è stato fondato nel 1991 come organizzazione non profit per la promozione della ricerca artistica, con una gestione basata sulla collaborazione con enti pubblici e privati, quando tale concetto era nuovo per l’Italia. Oggi Viafarini ha rinnovato la propria mission: da incubatore creativo per formare artisti per il sistema dell’arte, si allarga a osservatorio e agenzia finalizzata alla creazione di reti di collaborazione tra ricerca artistica, committenza privata e società civile. Il know how maturato da Viafarini, in termini di servizi di documentazione, consulenza agli artisti, produzione, residenza, formazione, comunicazione ed esposizione viene messo oggi a disposizione per collaborazioni interdisciplinari.

Sunugal è un'associazione socio-culturale nata per iniziativa di un gruppo di cittadini stranieri, in gran parte senegalesi, e italiani, con l’obiettivo di favorire iniziative di scambio tra i due paesi; è quindi un soggetto che “agisce” tanto in Africa, quanto in Italia, e funge da rete di collegamento tra gli immigrati in Italia e le famiglie rimaste in Senegal. Sunugal opera in due aree di intervento principali: In Italia per la diffusione a un pubblico più ampio di informazioni sul Sud del Mondo e sulle migrazioni; per il sostegno alla popolazione immigrata extracomunitaria; In Senegal per favorire iniziative di interscambio tra paesi del Sud e del Nord del mondo; per il sostegno allo sviluppo socio-economico delle aree di provenienza degli immigrati. L’associazione è di fatto attiva fin dal 1990 e da allora regge le proprie attività fondandosi prevalentemente sul volontariato e sull’autofinanziamento. Nel corso del suo impegno concreto in Senegal, l’associazione ha promosso la costruzione (con fondi privati messi a disposizione da emigrati) del centro culturale Ker Toubab nel villaggio di Beud Dieng, 130 km a nord di Dakar. Il nome dell'associazione significa, in lingua wolof, "la nostra barca", segno della volontà di condividere un percorso che coinvolga le diverse culture di chi ha dato vita a questo progetto.



ENGAGE
Public school for Social Engagement in Artistic Research


curated by Viafarini in collaboration with Sunug
al
VIR Viafarini-in-residence, Viafarini DOCVA Fabbrica del Vapore and other places in Milan

under the Patronage of Comune di Milano
with the collaboration of Assessorato Educazione e Assessorato Politiche Sociali
with the collaboration as social ambassadors of FabriQ - Incubator for Social Innovation of Milan City Council

Milan, 11 - 20 October 2017


ENGAGE is a training and research program, curated by Viafarini in collaboration with Sunugal, addressed to Italian and international artists, inviting them to spend a period of one week residency / workshop in Milan between 11 - 20 October 2017, in dialog with local social and creative mediators, aiming at researching and experimenting innovative ways of interaction between art practices and social sphere.

ENGAGE relies on the collaboration of Sunugal (Milan/Dakar), organizations for intercultural dialogue and cooperation; of leading European and international institutions in the field of contemporary arts and culture – Rijksakademie van beeldende kunsten (Amsterdam), Akademie Schloss Solitude (Stuttgart), Delfina Foundation (London), Residency Unlimited (New York City), ISCP International Studio & Curatorial Program (New York City), Futura Projects (Prague), for the communication of the Open Call.

ENGAGE is a Public School, an educational format already tested at an international scale, based upon the horizontal and non-hierarchical interaction between artists, community and cultural mediators, encouraging communities to take part in the planning and reconfiguration of the urban environment, so as to create new knowledge and networks of collaboration. 
ENGAGE project is based upon the role of artist as driver for social innovation and socially engaged practices, able to foster intercultural dialog, mutual understanding and social inclusion among people from different cultures and backgrounds in Europe.

The Public School invites artists whose practice implies interaction with urban communities, as well as research-based practices studying contemporary collective imaginaries. Artists interested in understanding the implications of the great change under way: from an artistic as well as social, political and anthropological point of view, interested in fostering communication between diverse fields of knowledge: from science to religion, from economy to politics, so as to overstep the self-reference of art-based discourse, aiming towards the creation of alternative models of public action.

The project aims to the creating new strategies capable of making visible and intervening in issue linked to transcultural dialogue and social and urban exclusion and vulnerability such as:
_ gender oppression;
_ racism and xenophobia;
_ discrimination and oppression based on religious belonging

ENGAGE Public School involves also sociocultural operators, able to bring to the working committee the needs expressed by their respective urban communities. The Public School let the artists work according to the report for social interaction presented by the operators for social innovation, who facilitate the dialog between artists and local communities.
The workshop, that takes place from 11 until 20 October, is coordinated by Viafarini team: Patrizia Brusarosco, PhD Simone Frangi, Giulio Verago, Mihovil Markulin, Giulia Brivio.

ENGAGE Public School involves artists/teachers and Professors of the educational institutions of Viafarini network, from Fine Arts Academies to Universities, from Art Schools and other High School.

_ During October and November 2017 artists draft proposals for artistic interventions to be realized in Milan, according to the needs expressed by local communities during the workshop;
_ From December 2017 until April 2018
ENGAGE evaluate the possibility for the proposals to be produced;
_ In May 2018
all the interventions and proposals are part of a show to be inaugurated in Milan.


/ / / / / / / / /


Viafarini is a creative incubator and platform for visual arts, collaborating with other renowned organizations in Milan, in Italy and abroad. Viafarini has been founded in 1991 as non profit organization for contemporary art, when this concept was new to Italy. 
Nowadays Viafarini is renovating its mission: starting from the idea of a creative incubator aiming at the professional training of emerging artists within the art system, it is shifting toward the idea of an agency for the creation of networks of collaboration between artistic research, private commission, entrepreneurship and the social environment. Viafarini’s know-how about documentation, art consultancy, production, residency, education, communication and exhibition services are put at disposal for interdisciplinary collaboration projects.

Sunugal is a social and cultural association founded by a group of foreign (mostly Senegalese) and Italian citizens, with the core ai of fostering the exchange between Italy and Senegal; therefore it works as a network in Italy as well as in Africa, as a bridge between immigrants settled in Italy to their families. The two core operation fields of Sunugal are: In Italy to provide the wider audience with a source of reliable information about the South of the World and to support the population of extra european immigrants; In Senegal to facilitate exchange initiatives between the North and the South of the World; to support the social and economical development of immigrants' home countries. Sunugal is partner of Mascherenere Association theater workshop, aiming at disseminating the culture of African and other non European countries in Italy through shared cultural values and creative disciplines such as theater, dance, music, sport and other activities fostering dialog and mutual understanding.




top

last update 7-11-2017